Spedizioni gratuite per ordini a partire da € 90,00! (clicca QUI per maggiori informazioni)
Alitosi: 10 rimedi farmaceutici e naturali per curare la nostra bocca

Alitosi: 10 rimedi farmaceutici e naturali per curare la nostra bocca

L’alitosi è un disturbo che causa spesso imbarazzo in chi ne soffre, in quanto può inficiare la qualità dei rapporti sociali e per questo diventa molto più difficile avere relazioni interpersonali per chi ne presenta i sintomi.

Le possibili cause possono avere origine non solo all’interno del cavo orale, ma anche più in profondità, anche se, ovviamente, la principale è la cattiva igiene orale. Può capitare, però, che l’alitosi si presenti in individui nei quali alla base del disturbo troviamo:

  • disturbi gastrointestinali;
  • difficoltà digestive;
  • stress;
  • terapie farmacologiche (come ad esempio l’assunzione di farmaci diuretici);
  • consumo di alcol, sigarette o alcune patologie che coinvolgono l’apparato respiratorio.

Dieci rimedi per combatterla

Seguire una sana alimentazione

Un’alimentazione sana è una buona pratica da assumere come base di partenza per combattere l’alitosi:

  • rimuovere le bevande alcoliche;
  • ridurre i grassi animali;
  • bere molta acqua per preservare la naturale azione antibatterica offerta dalla saliva.

Zenzero

Alcune ricerche effettuate in Germania hanno dimostrato che lo zenzero è tra i rimedi più efficaci contro l’alitosi, grazie all’effetto che la saliva ha sul gingerolo, un principio presente nello zenzero fresco, che sarebbe in grado di stimolare la produzione di un enzima sulfidril ossidasi 1 presente nella saliva, che ha la capacità di coprire le sostanze maleodoranti, contribuendo a limitare l’alito cattivo.

Clorofilla

La clorofilla è capace di neutralizzare l’alito pesante, mettendo in atto una vera e propria azione di pulizia del sangue e rinfrescando tutto il cavo orale. È disponibile sottoforma di integratori ed è efficace anche nel caso in cui l’alitosi sia causata da problemi intestinali, in quanto aiuta a ritrovare l’equilibrio e svolge un’azione depurativa generale.

Salvia e rosmarino

Salvia e rosmarino servono per l'igiene del cavo orale, poiché hanno entrambe un'azione batteriostatica, aiutando quindi a bloccare la proliferazione batterica; inoltre servono a sedare un'eventuale infiammazione della bocca.

Tisane

Quando l’origine del problema è relativa all’apparato digestivo, soprattutto quando intestinale, le tisane efficaci sono quelle a base di anice e finocchio, e molti benefici si possono trovare anche dall’assunzione di camomilla, altea e mirra.

Menta

Invece di masticare una gomma o altri prodotti, per combattere l’alitosi possiamo scegliere delle foglie di menta, soprattutto quando è causata da problemi che affliggono il cavo orale, in quanto, oltre a donare una sensazione di freschezza, ha anche un’azione antisettica.

Compresse per l’alito

Masticare aiuta ad aumentare la salivazione. La saliva ha un'importante funzione antibatterica e contribuisce all'eliminazione dei batteri. Una soluzione molto pratica è quella di utilizzare delle compresse per l’alito, reperibili in farmacia, spesso prive di zucchero e capaci di neutralizzare in maniera efficace e velocemente i cattivi odori.

Spray

In farmacia, si possono trovare anche diversi spray deodoranti che svolgono un’azione efficace contro l’alitosi neutralizzando i batteri che provocano l’alito cattivo.

Collutori

Alcuni collutori sono espressamente consigliati contro l’alitosi, in quanto capaci di neutralizzare le sostanze e il processo che causano l’alito cattivo. Hanno efficacia di circa 12 ore e questo e alcuni contengono anche fluoruro di sodio allo 0,05% che rinforza lo smalto dei denti e contrasta le carie.

Integratori e chewing gum

Esistono poi degli integratori alimentari senza zucchero sotto forma di chewing gum, con zinco e fluoruro, che consentono di avere sempre un alito fresco. Il floruro contribuisce anche al mantenimento della mineralizzazione dei denti.

Se hai domande o curiosità sull’argomento, contattaci, il nostro team di professionisti è a tua totale disposizione.

04/11/2020 Commenti: 0

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo E-Mail non sarà pubblicato. I campi contrassegnati con * sono obbligatori.