Spedizioni gratuite per ordini a partire da € 90,00! (clicca QUI per maggiori informazioni)
Dolori al cuoio capelluto? Ecco a cosa possono essere dovuti

Dolori al cuoio capelluto? Ecco a cosa possono essere dovuti

Il cuoio capelluto è costituito principalmente da vasi sanguigni, pelle, bulbi piliferi e capelli: è una barriera fisica oltre che un isolante termico che agisce contro qualunque agente esterno che possa danneggiare la nostra testa. È anche l’area del corpo più esposta all’aggressione degli agenti esterni e può, quindi, essere oggetto di diversi disturbi.

La sensazione di dolore che si può avvertire sul cuoio capelluto e l’irritazione alla cute dei capelli sono generlmente i sintomi della cosiddetta tricodinia.

Il dolore percepito alla radice dei capelli al tatto può essere più o meno acuto, può manifestarsi a periodi o essere cronico, essere accompagnato da bruciore, formicolio o prurito alla testa.

Le cause

I motivi del dolore al cuoi capelluto possono avere diversa matrice, come:

  • Disturbi quali alopecia, dermatite seborroica, lichen planus, psoriasi.
  • Una dieta non bilanciata che comporta la carenza di vitamine e minerali necessari a nutrire e preservare lo stato del cuoio capelluto. Infatti le carenze nutrizionali possono causare una serie di disturbi piliferi che afferiscono sia all’estetica che al benessere.
  • L’utilizzo di uno shampoo sbagliato è una delle cause principali di ipersensibilità del cuoio capelluto: capita che alla base dei detergenti, vi siano dei principi aggressivi che possono danneggiare lo strato protettivo del cuoio capelluto aumenta la vulnerabilità alla secchezza e alle irritazioni.
  • L’esposizione agli agenti climatici come sole, alla pioggia, al freddo, al calore, al vento e all’inquinamento, possono danneggiare la salute del cuoio capelluto.
  • Le situazioni che comportano stress si ripercuotono direttamente sulla salute dei capelli e del cuoio capelluto.
  • L’uso costante di piastra e asciugacapelli danneggia pesantemente la salute del cuoio capelluto; meglio applicare delle creme che aiutino a modellare i capelli senza il bisogno di dover applicare il calore.

Rimedi

Il trattamento della tricodinia dipende dalla causa scatenante tenendo conto che, in alcuni casi, il disturbo può risolversi spontaneamente, senza particolari interventi.

Nei casi invalidanti è consigliabile ricorrere all'aiuto di un medico specialista, il quale sarà grado di prescrivere la terapia più adeguata al caso.

Tra i medicinali utilizzati per il trattamento della tricodinia troviamo i modulatori del dolore neuropatico, da assumere su prescrizione e sotto controllo medico, a causa degli importanti effetti collaterali che potrebbero verificarsi.

La cura farmacologica può essere affiancata da trattamenti cosmetici specifici, integratori alimentari e altre terapie locali, in base alla necessità del paziente.

Il massaggio delicato del cuoio capelluto può aiutare a ridurre i sintomi.

Se hai qualche dubbio oppure vuoi semplicemente approfondire l’argomento, contattaci. Il nostro team di professionisti è a tua totale disposizione.

09/10/2020 Commenti: 0

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo E-Mail non sarà pubblicato. I campi contrassegnati con * sono obbligatori.