Spedizioni gratuite per ordini a partire da € 90,00! (clicca QUI per maggiori informazioni)
Idratare o nutrire? Cosa è meglio per la tua pelle?

Idratare o nutrire? Cosa è meglio per la tua pelle?

Idratare o nutrire? Cosa è meglio per la tua pelle?


Idratare o nutrire?

Quante volte ci siamo guardate allo specchio e, osservando la nostra cute, avremmo voluto sapere cosa fare per donarle tono ed elasticità. In realtà, in alcuni casi, la pelle del viso potrebbe aver bisogno di entrambe le cose, o di una sola delle due, ma come è possibile capirlo?

Vediamolo insieme.

Capire le proprie esigenze

Idratare e nutrire vengono spesso usati come sinonimi, quando sono, in realtà, due risposte ben diverse a due esigenze altrettanto dissimili, che si presentano sulla cute in maniera diversa, a volte con secchezza e opacità, altre con desquamazione e prurito, e altre ancora con diversi sintomi.

Confondere tali sintomi e, di conseguenza, sbagliare a scegliere la cura, capita a molte e risulta indispensabile sapere come riconoscere una cute che ha bisogno di idratazione o di nutrizione e andare a cercare poi i giusti ingredienti nelle formulazioni delle creme viso.

Partiamo dall’idratazione: idratare significa ristabilire l’equilibrio idrico della cute, ovvero è necessario quando la pelle è arida, per mancanza di acqua sulla sua superficie, aspetto che va curato aiutando la pelle a trattenere l’acqua di cui è naturalmente fornita.

Può capitare che, per motivi ormonali, di stress o genetici, l’acqua presente sulla cute evapori in maniera eccessiva, portandoci a dover prontamente rifarci a trattamenti idratanti, che riportino su l’acqua dai tessuti sottostanti e sostengano il riequilibrarsi della componente idrica della cute.

La pelle secca, in realtà, è facilmente riconoscibile, spesso tira proprio come sintomo di una bassa idratazione: possono manifestarsi anche prurito e desquamazione.

In sostanza l’idratazione è generalmente necessaria in caso di cute secca.

La nutrizione, al contrario, è importante per ogni tipo di pelle, per ristabilire il corretto equilibrio lipidico e regolare la produzione di sebo fisiologicamente presente sulla pelle.

Quindi, anche chi ha la pelle mista o grassa deve curarne la nutrizione, magari con creme opacizzanti capaci di equilibrare l’eccessiva produzione di sebo e lasciare la cute non unta o lucida.

Per comprendere se la nostra pelle ha carenze nutritive si può notare:

  • sulla pelle secca una più semplice formazione delle rughe, scarsa elasticità e tono;
  • sulla pelle mista e grassa causa iperseborrea, portando la cute a essere oleosa e a perdere opacità.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

04/09/2021 Commenti: 0

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo E-Mail non sarà pubblicato. I campi contrassegnati con * sono obbligatori.