Spedizioni gratuite per ordini a partire da € 90,00! (clicca QUI per maggiori informazioni)
Smagliature bianche e rosse, a quali bisogna essere più attenti in estate?

Smagliature bianche e rosse, a quali bisogna essere più attenti in estate?

Smagliature bianche e rosse, a quali bisogna essere più attenti in estate?

Quando parliamo di smagliature ci riferiamo a delle vere e proprie alterazioni atrofiche, lineari e ben definite, che affliggono lo strato dermico della pelle. Si manifestano generalmente sulla superficie interna delle cosce, sulla parte esterna dei glutei, sui fianchi, sul seno e sul ventre

Sono conseguenti alla variazione del volume e del peso di un tessuto, e si presentano come striature causate dallo stiramento e dalla rottura di fibre elastiche di collagene e elastina, deputate all’elasticità del tessuto cutaneo; hanno colore variabile da rosso a bianco.

Smagliature rosse e bianche

Le smagliature quando sono rosse, sono nei loro primi stadi: in seguito, se non adeguatamente trattate, tale strappo della pelle creerà una vera e propria cicatrice, variando da colore rosso violaceo a rosa fino a diventare smagliature bianche in circa un mese: saranno meno visibili ma più difficili da eliminare.

A quali bisogna stare più attente in estate?

Risulta quindi logico porre la giusta attenzione alle smagliature rosse, soprattutto in estate, dato che siamo ancora in tempo per trattarle, seppur quelle bianche si notano ancor di più quando ci abbronziamo.

In generale, quindi, la cosa più importante da fare per ridurre gli effetti antiestetici delle smagliature, tenendo conto del fatto che vengono meno le proteine elasticizzanti, è idratare la pelle:

  • assumendo molta acqua;
  • applicando creme idratanti specifiche, come quelle a base di burro di Karitè, olio di Argan o olio di mandorle dolci;
  • osservando una dieta bilanciata e ricca di verdure che, grazie agli oligominerali e alle vitamine, apportano luminosità ed elasticità.

Ci sono poi diversi ingredienti naturali che possano essere adoperati anche durante la gravidanza possono aiutare a mantenere la pelle morbida ed elastica, tra questi ad esempio l'aloe vera, l'olio di cocco e il burro di cacao.

Anche l'acido ialuronico, un principio naturalmente presente nell’organismo umano, se applicato localmente, specialmente sottoforma di siero, può aiutare a migliorare l'idratazione della pelle, contribuendo a rendere meno visibili le smagliature.

In ultimo, i prodotti a base di retinolo, capace di stimolare la produzione di collagene, aiutano a rinnovare la cute e ad alleggerire le smagliature: tali prodotti però possono avere delle controindicazioni in caso di gravidanza o allattamento ed è importante parlare con il proprio medico prima di applicarle.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

26/07/2021 Commenti: 0

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo E-Mail non sarà pubblicato. I campi contrassegnati con * sono obbligatori.