Spedizioni gratuite per ordini a partire da € 90,00! (clicca QUI per maggiori informazioni)
Riconoscere il tuo tipo di tosse e come trattarlo

Riconoscere il tuo tipo di tosse e come trattarlo

Quante volte, soprattutto nei mesi più freddi, ci ritroviamo a tossire e a non capire da cosa possa essersi scatenato l’attacco di tosse, senza dargli troppo peso. Capire quale sia il proprio tipo di tosse è invece fondamentale per sapere anche come trattarlo e farlo andar via il prima possibile, magari evitando le recidive.

Tosse grassa e tosse secca

La tosse non è considerata un vero e proprio disturbo, ma più un sintomo di un’infezione o di un’infiammazione, attribuibile a una reazione dell’organismo a un’irritazione delle vie respiratorie.

Si differenzia in tosse grassa e tosse secca, molto facili da distinguere in quanto:

  • La tosse grassa (tosse produttiva) è caratterizzata dalla produzione di catarro, anche in quantità importanti. È una reazione naturale che il nostro organismo aziona proprio con lo scopo di espellere i muchi che hanno bloccato i virus, i batteri e altre particelle estranee che intaccavano le vie respiratorie.
  • La tosse secca, o non produttiva o stizzosa, è spessa un sintomo dovuto a un’irritazione, causa disturbi del sonno, spesso perché si acuisce se sdraiati, e infatti può essere anche solo notturna, oltre a non essere caratterizzata da espettorazione muco-catarrale. Può presentarsi senza cause apparenti e andar via molto velocemente. In rari casi, persiste per diverse settimane.

Rimedi per la tosse grassa

Per quel che riguarda la tosse grassa, una tisana al miele e al limone è un ottimo inizio di “terapia naturale”, specialmente per contrastare i ripetuti sbalzi di temperatura cui spesso ci si sottopone nella stagione fredda: ha un ottimo effetto lenitivo e un buon apporto di vitamina C, che supporta il sistema immunitario nel contrastare i patogeni.

Negli infusi ha buone proprietà anche la malva, che è composta da mucillagini e può aiutarci a ridurre il senso di compressione, formando una barriera naturale sulle mucose e alleviando l’infiammazione.

Anche la dieta può esserci d’aiuto: l’aglio ha un importante potere antibatterico, così come lo zenzero e la curcuma, mentre anice e liquirizia aiutano a far sciogliere il catarro.

Rimedi per la tosse secca

Per ciò che concerne la tosse secca, spesso non è ritenuta grave: per ridurla basta osservare le giuste buone abitudini per placare lo stimolo a tossire, con l’obiettivo di evitare la possibilità di una sua cronicizzazione.

Può aiutare l’aumento del tasso di umidità nell'aria della casa con un umidificatore o, in inverno, posizionando le vaschette d'acqua sui riscaldamenti. Un’altra pratica efficace è l’inalazione di vapore attraverso suffumigi.

Quando le buone pratiche non hanno effetto, i farmaci più efficaci sono gli antitossici, i sedativi della tosse, tra i cui principi ci sono dropropizina, il destrometorfano, il butamirato e la codeina, quest’ultima necessita di prescrizione medica.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

09/03/2021 Commenti: 0

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo E-Mail non sarà pubblicato. I campi contrassegnati con * sono obbligatori.