Spedizioni gratuite per ordini a partire da € 90,00! (clicca QUI per maggiori informazioni)
Bambini e Smartphone, cosa sapere

Bambini e Smartphone, cosa sapere

Le innovazioni tecnologiche hanno ormai cambiato completamente il nostro mondo, anche l’infanzia.

Quando si pensa ai bambini, infatti, viene spontaneo pensare ai giochi, alle risate, alle corse e alle ginocchia sbucciate della nostra infanzia mentre, se ci si guarda intono, ci si rende conto che i bambini di oggi se ne stanno chiusi in casa a giocare con smartphone, tablet e consolle di videogiochi.

Ormai il modo di giocare è completamente cambiato e, sempre più spesso, gli adulti adoperano la tecnologia per sedare bambini anche di tenerissima età.

In Italia ben 8 bambini su 10 tra i 3 e i 5 anni sanno usare il cellulare dei genitori. Negli Stati Uniti il 30% dei genitori usa il cellulare per distrarli o calmarli già durante il primo anno di vita, il 70% al secondo anno.

Purtroppo i genitori non sono consapevoli dei rischi per la salute psicofisica che derivano da un utilizzo precoce dei dispositivi digitali. 

A tal scopo, la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale ha stilato un elenco di raccomandazioni per i genitori:

1. Non dare smartphone e tablet ai bimbi prima dei due anni, durante i pasti e prima di farli coricare;

2. Limitarne l’utilizzo a massimo 1 ora al giorno nei bambini di età compresa tra i 2 e i 5 anni;

3. Limitare l’uso di tali device ad un massimo di 2 ore al giorno per i bambini di età compresa tra i 5 e gli 8 anni;

4. Evitare i programmi con contenuti violenti e non utilizzare il cellulare per calmare o distrarre i piccoli;

5. Optare, invece, per l’uso di applicazioni di qualità da usare insieme ai genitori.

L’uso incontrollato di smartphone e similari, infatti, può causare scarsa capacità di concentrazione, perdita di memoria, aggressività e problemi ad addormentarsi.

Le onde elettromagnetiche sembrano essere molto pericolose per i bambini in via di sviluppo, soprattutto per quelli fino a 5 anni, Tali onde, secondo alcuni studi, in base a durata di esposizione e frequenza possono causare la morte delle cellule cerebrali e la necrosi dei tessuti.

I Pediatri italiani hanno evidenziato che le conseguenze, oltre che nella salute, sono evidenti anche nella sfera comportamentale: bambini e ragazzi sono sempre più dipendenti da tali dispositivi, arrivando addirittura ad isolarsi dal mondo, dai propri amici e tutto ciò che li circonda. 

Non esistono delle precise indicazioni mediche, o manuali, che insegnino ai genitori come gestire il rapporto tra questi dispositivi ed il bambino ma è importante che comprendano i rischi che possano derivare da un uso eccessivo, così da offrirli al piccolo con estrema moderazione. I bambini vanno, invece, stimolati ad effettuare giochi costruttivi e creativi, come disegni, costruzioni, giochi tradizionali e all’aria aperta.

E voi, che ne pensate? Eravate già consapevoli dei rischi degli smartphone per i più piccoli?

Aspettiamo le vostre opinioni in merito!


14/12/2018 Commenti: 0

Commenti

Lascia un commento

L'indirizzo E-Mail non sarà pubblicato. I campi contrassegnati con * sono obbligatori.