Spedizioni gratuite per ordini a partire da € 90,00! (clicca QUI per maggiori informazioni)

Faringite: da cosa è causata e come si cura

La faringite è un'infiammazione della faringe, acuta o cronica, che provoca difficoltà nel deglutire.

Le principali cause sono i virus (specie quelli di raffreddore ed influenza) ed in minor misura i batteri come lo streptococco. Altre cause di mal di gola sono invece l’abuso di alcol, il fumo di sigaretta e lo smog, responsabili soprattutto delle forme croniche. Anche gli ambienti eccessivamente riscaldati e poco arieggiati, oppure l’aria condizionata, le polveri e i vapori irritanti sono tra le cause della faringite.


Quali sono i sintomi della faringite?



Il sintomo principale della faringite è il dolore localizzato alla faringe, di solito accompagnato da deglutizione dolorosa e raucedine. Possono comparire anche ingrossamento delle tonsille, febbre elevata, ingrossamento dei linfonodi del collo. Nella forma cronica spesso non si hanno sintomi evidenti o si ha soltanto un abbassamento della voce, ma nelle fasi di riacutizzazione si può avvertire una sensazione di tensione nella parte posteriore della gola.

Questa patologia può essere associata anche ad altri disturbi, quali:

1) Otite;

2) Laringite;

3) Raffreddore;

4) Tonsillite.


Come curare la faringite?



La faringite può essere prima di tutto evitata attraverso l'insieme di regole preventive, utili a limitare il contatto con virus e batteri colpevoli dell’infezione.

Le regole della prevenzione della faringite sono:

1) Lavarsi le mani regolarmente;

2) Coprirsi la bocca quando si starnutisce o tossisce (così da non infettare chi ci sta vicino);

3) Evitare i luoghi inquinati. Se respiriamo aria inquinata possiamo favorire l’attacco di virus e batteri colpevoli della comparsa della faringite;

4) Curare l'apporto di vitamina C nella nostra alimentazione. Se vuoi sapere come prevenire la faringite uno dei trucchi è fare in modo che nella dieta abbiano una particolare importanza gli alimenti ricchi di vitamina C come gli agrumi o l'uva. Questi alimenti forniscono al corpo grandi quantità di vitamina e antiossidanti che ci proteggono da virus e malattie;

5) Liberarsi da tabacco, alcool e pasti molto caldi, in quanto possono danneggiare la mucosa della faringe e provocare la comparsa di faringite.


Nei casi di faringite acuta la terapia è sintomatica e consiste nell’assunzione di analgesici e antipiretici. Se l’origine della patologia è batterica, si procederà con antibiotici adeguati. 

Nei casi di faringite cronica, è necessario risalire alla causa prima di procedere con la corretta terapia farmacologica. La propoli è un utile rimedio naturale in caso di disturbo.